Telefono Contatto diretto: (+39) 3398022936

Le malghe del Trentino

Quasi tutte le Apt trentine offrono dei pacchetti vacanza per coloro che vogliono passare una o più giornate accanto ai malgari e ai loro animali.
Una delle iniziative più riuscite in tal senso viene organizzata in Valsugana e nel Lagorai. Nata quasi casualmente “Adotta una mucca” si prefigge di mostrare ai visitatori come si munge, come si produce il formaggio secondo metodi antichi, cosa significa l’alpeggio e quale è la sua utilità per la tutela dell’ambiente. Gli animali da adottare sono 140 in tutto. Una parte della cifra versata è destinata a progetti di beneficenza dedicati ai bambini, mentre l’altra è destinata ai gestori delle malghe per il mantenimento estivo della mucca scelta.

Altra iniziativa interessante è “andar per malghe”, per scoprire un itinerario dove storia, leggenda e tradizione si intrecciano ed i profumi della natura si mescolano con i sapori della cucina di montagna. A piedi, guidati da un esperto dell’Altopiano dei Lessini, attraverso i pascoli di Malga Boldera si raggiunge Malga Sega per assistere alla lavorazione artigianale del latte fresco di mungitura che, seguendo un antico procedimento, viene trasformato in formaggio da degustare.

IL MUSEO DELLA MALGA

Museo monotematico sul lavoro svolto presso gli alpeggi sparsi sul territorio delle Giudicarie; raccoglie gli strumenti che il tempo e l’esperienza hanno perfezionato per la lavorazione del latte e dei suoi derivati. Il museo si articola presso il pian terreno delle scuderie del rione Lodron-Bertelli. Un museo che nasce soprattutto per ricordare l’identità di tante generazioni che in questa valle hanno sviluppato e concretizzato la loro storia evolutiva. Il ruolo importante del museo è quello di acquisire la consapevolezza che raccontare la propria storia contribuisce ad aumentare la coscienza e la fierezza delle proprie origini e della propria cultura.

Genuinità” è questa la parola che caratterizza ogni prodotto delle Valli Giudicarie. La gastronomia giudicariese è “povera” per tradizione, ma propone prodotti di qualità.

I SALUMI NOSTRANI
L’artigianale lavorazione dei salumi giudicariesi garantisce a questi prodotti un aroma ed un profumo ineguagliabili.

LA SPRESSA
Fregiato dal marchio D.O.P. questo formaggio magro, di pasta semidura e dal sapore dolce, conserva l’aroma tipico delle erbe di montagna.

LA FARINA GIALLA
Ottenuta dal mais, è l’ingrediente principe della polenta, alimento base della civiltà contadina di un tempo.

LA TROTA E IL SALMERINO ALPINO
La trota del Sarca ha ottenuto da alcuni anni il giusto riconoscimento in campo gastronomico. Il salmerino, con il suo gusto delicato, si rivolge ai palati più raffinati.

I PICCOLI FRUTTI
Fragole, mirtilli neri e rossi, lamponi, more e castagne. Questi i piccoli ma gustosissimi frutti della vallata.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
Made with ❤ in Ondanomala